SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sarà in vigore dal 25 giugno all’8 settembre, dalle ore 19 alle 5 sette giorni su sette, nel tratto da Pesaro a Termoli, la deviazione sull’autostrada A14 del traffico pesante dalla Statale 16 (tir, camion e autocarri), e il relativo divieto di attraversamento dei centri costieri.

L’accordo di programma è stato sottoscritto tra le Regioni Marche Abruzzo e Molise, Società Autostrade, Anas e associazioni dell’autotrasporto lo scorso 24 maggio presso il ministero dei Trasporti a Roma.

A differenza degli anni passati, le associazioni degli autotrasportatori hanno chiesto al ministero una drastica riduzione della loro quota di partecipazione alla spesa per tale deviazione del traffico, e il ministero ha girato le competenze alle Regioni, obbligando  Marche, Abruzzo e Molise ad accollarsi ben l’80% dei costi di deviazione obbligatori, rispetto al 40% del costo degli anni passati.

La Regione Marche, pertanto, copre una cifra di 376 mila euro, di cui il 25% a carico dei 23 comuni costieri regionali (nel bilancio del Comune di San Benedetto è iscritta una somma di 12 mila euro, in base alla spesa del 2006).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 565 volte, 1 oggi)