ASCOLI PICENO – Il presidente della Provincia Massimo Rossi ha partecipato oggi a Bruxelles alla riunione della Commissione Sviluppo Sostenibile (Commissione DEVE), di cui è membro, nell’ambito del Comitato delle Regioni, l’organo che raccoglie i rappresentanti degli enti locali europei e fornisce pareri agli organismi decisionali dell’UE. All’ordine del giorno, l’espressione di pareri su temi di straordinaria importanza.

Il primo parere da fornire riguardava due proposte: una della Commissione europea sulla via da percorrere per limitare il surriscaldamento dovuto ai cambiamenti climatici a + 2 gradi Celsius entro il 2020 e una del Parlamento europeo e del Consiglio per una direttiva finalizzata a includere le attività di trasporto aereo nel sistema comunitario di scambio delle quote di emissione dei gas a effetto serra.

Inoltre la Commissione “DEVE” ha espresso la propria posizione sul cosiddetto “Pacchetto energetico” rappresentato dall’esame complessivo e congiunto di ben otto “Comunicazioni della Commissione”. I documenti trattano di materie strategiche come le prospettive del mercato interno del gas e dell’elettricità, la produzione sostenibile di energia elettrica da combustibili fossili, i progressi nell’uso di energie rinnovabili.

Su entrambi i pareri, dei venti emendamenti discussi il presidente Rossi ne ha proposti sette, sei dei quali accolti nella formulazione iniziale o nel testo di compromesso con il relatore. Tutti gli emendamenti approvati erano finalizzati ad aumentare la soglia degli obiettivi di rispetto ambientale e a stabilire tappe intermedie di verifica del raggiungimento degli stessi.

Un solo emendamento presentato del Presidente della Provincia di Ascoli Piceno non è stato accolto, quello riguardante il parere proposto dalla relatrice Dwarshuis-van-De-Beek, e non ha raggiunto la maggioranza dei consensi per soli due voti.

Molto importante è stato l’accoglimento dell’istanza del presidente Rossi per far sì che il Comitato delle Regioni organizzi a livello europeo momenti di scambio di buone pratiche in materia di produzione energetica da fonti rinnovabili e di risparmio energetico in cui siano protagonisti i governi locali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 563 volte, 1 oggi)