ASCOLI PICENO – Emergenza idrica, il Consorzio di Bonifica Aso Tenna Tronto corre ai ripari. I rilevamenti periodici effettuati dai tecnici dell’ente lo scorso 10 giugno hanno rivelato che, in riferimento ai volumi di acqua annui mediamente distribuiti per l’irrigazione, una mancanza pari al 35% per la vallata del Tronto, al 40% per la vallata del Tenna, al 35% per la vallata dell’Aso ed al 50% per la vallata del Rio Canale.

In conseguenza di questa situazione il personale del Consorzio ha avuto disposizione di attuare alcune misure volte ad azzerare gli sprechi e, comunque, a ridurre le portate nei canali per limitare le stesse al minimo indispensabile richiesto nelle ore e nei giorni di massimo consumo.

Per prevenire gli sprechi l’ente auspica inoltre che i consorziati utenti provvedano ad allertare gli uffici competenti di ogni possibile situazione di uso irrazionale dell’acqua e degli impianti. A tal proposito sarà presto attivato un apposito numero verde, garantito anche dall’anonimato, attraverso il quale i consorziati, ove lo ritengano opportuno, possono segnalare eventuali abusi.

La Direzione del Consorzio ha anche rinnovato l’invito ai gestori di rete affinché vengano rafforzati i controlli sugli impianti per evitare perdite di acqua.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)