GROTTAMMARE – Dalle 19,30 di sabato 23 giugno fino a circa le 21, un araldo, in abito d’epoca e a cavallo, annuncerà alla popolazione l’inizio della Sacra Giubilare 2007, con il tradizionale “Accurrite Accurrite!”. Accompagnato da due menestrelli e da un palafreniere (l’addetto alla cura e alla custodia del cavallo) percorrerà la città da Piazza Carducci a Piazza Kursaal fermandosi 5 volte per proclamare l’annuncio.

La piccola compagnia si muoverà seguendo un percorso che prevede, tra l’altro, il lungomare sud percorrendo via Dante Alighieri, quindi di fronte alla prima rotonda del viale l’editto verrà letto una seconda volta. A quel punto, il gruppetto raggiungerà il lungomare centro e nei pressi dell’aiuola dei vivaisti del viale pedonale (in linea con via Garibaldi), avverrà la terza lettura. Da lì, l’araldo si porterà fino in piazza Fazzini per il quarto annuncio e poi, attraversando corso Mazzini, fino a piazza Kursaal per l’ultima declamazione.

Nella stessa piazza, al termine del viaggio verso le 21:30, si terrà uno spettacolo di sbandieratori della compagnia Gams-Gruppo Alfieri e Musici Storici di Servigliano, con uno spettacolo dal titolo “Il Cantico delle creature”. Il gruppo, nato nell’89 su iniziativa del noto regista-coreografo Gianni Tardoni, è ora un punto di riferimento in tutte le manifestazioni storiche popolari.

Saranno queste le parole dell’annuncio:
Accurrite, Accurrite!
Madonne e Bon Signori, pulzelle e gioveni garzoni iusti,
sanciti peccator.
Per la Sacra Iubilare, perocché a luglio il primo,
un corteo dignitoso in gaudiosa esultanza,
a celebrar verrà la gran pirdonanza
che lo Papa qui sbarcato
ha lasciato a ciuasn’om ch’a contrizione.
Chi mai vide la Sancta Adunanza
Non po’ mancar a codesta costumanza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 446 volte, 1 oggi)