SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «La sicurezza è la migliore garanzia per l’incremento delle presenze turistiche». Il Prefetto di Ascoli Alberto Cifelli rassicura la Riviera delle Palme sulla situazione dell’ordine pubblico. «E’ tutto sotto controllo», ribadisce anche il Questore Giuseppe Mastrogiovanni, accennando al numero poco quantificabile ma sicuramente alto dei reati sventati per merito della presenza delle forze dell’ordine sul territorio. Una presenza che come ogni anno verrà integrata nel periodo estivo.
La Prefettura firmerà un protocollo d’intesa con il Comune, per sancire nei dettagli i contorni della collaborazione. La Questura disporrà del rinforzo dei Reparti Prevenzione Crimine specializzati nei controlli lungo le fasce costiere. Serviranno in particolar modo per contrastare la presenza dei venditori ambulanti prima che arrivino in spiaggia. In occasione di eventi particolari ci sarà anche il rinforzo dei Reparti Mobili. Saranno rafforzati anche i controlli lungo le strade per prevenire la guida in stato di ebbrezza. «E’ preoccupante il fatto che ogni giorno ci sono almeno due denunce per questo reato», sottolinea Mastrogiovanni.
Ci saranno pattuglie miste che coinvolgono tutte le forze di pubblica sicurezza (Carabinieri, Polizia di Stato, Capitaneria di Porto, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale) e ci sarà un dispositivo di attenzione particolare per la presenza del Luna Park in zona stadio, che tradizionalmente si accompagna a una crescita dei reati predatori in città.
Il Prefetto Cifelli ha mostrato grande approvazione per il progetto “Notte Bollente” promosso dal Comune per il prossimo 21 giugno nelle strade del centro cittadino. «E’ giusto che vengano chiesti più mezzi per le forze dell’ordine, ma è anche vero che a livello di cittadinanza bisogna promuovere il rispetto delle regole, dell’etica e della legalità. La repressione viene dopo la prevenzione».
Il 21 giugno, infatti, l’assessorato alle Politiche Sociali, in collaborazione con la zona 12 dell’Asur, l’Ambito sociale Territoriale 21, la Confesercenti e la Confcommercio, organizza un grande evento per sensibilizzare i giovani al valore della sicurezza. «I giovani sono fragili di fronte a modelli spacciati come positivi dai media», afferma l’assessore Loredana Emili. La prevenzione verso l’uso distorto delle sostanze alcoliche durante la Notte Bollente sarà connessa con la promozione della salute e l’orientamento verso scelte di vita sane e consapevoli nel campo dello studio, del lavoro, del tempo libero.
Dalle 19 alle 21 il Consultorio giovani offrirà percorsi informativi con la garanzia dell’anonimato; i giovani potranno porre quesiti e ottenere risposte via sms, ricevendo inoltre un servizio di counseling dalle 19 alle 24 per discutere con degli esperti. Presso la Rotonda Giorgini ci sarà un meeting point sui servizi sociali territoriali; nei locali del divertimento ci saranno postazioni mobili che distribuiranno gadget, opuscoli informativi e la possibilità di sperimentare dispositivi come etilometro e test dei riflessi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 568 volte, 1 oggi)