SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Crescono le speranze di approdare in serie C2 per la Libertà di Movimento San Movimento dopo la rocambolesca vittoria strappata, lunedì 18 giugno, a un agguerrito Mozzano C5.
Nella seconda gara del girone a tre, che vede scontrarsi le squadre che hanno vinto i play off provinciali del campionato di serie D di calcio a 5, le due squadre si sono incontrate sul neutro di Folignano.
La formazione di mister Pellicciotti, orfana del bomber Malavolta si è trovata di fronte un palazzetto pieno di 200 sostenitori avversari. Nonostante tutto è venuto fuori un primo tempo equilibrato con occasioni da gol fallite da ambo le parti: determinate sia la bravura dei portieri, sia la poca precisione sotto porta degli attaccanti.
Tutto tranquillo fino al 5′ del primo tempo, quando Cocchieri infilava con un sinistro velenoso la porta sambenedettese. Intorno al 15′ Paolo Benigni ristabiliva la parità grazie a un bel calcio piazzato. La prima frazione di gioco si chiudeva con un rigore fallito dalla Libertà di Movimento.
Il secondo tempo era caratterizzato da continui capovolgimenti di fronte, con le pericolose incursioni di Pagnotta (Mozzano C5) e di Paci (LDM), che mandavano in tilt le rispettive difese.
La squadra di mister Pellicciotti però, sfruttando la buona vena dei fratelli Palestini riusciva, proprio nel finale, a fissare il risultato sul 3-1. E ora, con 4 punti in classifica, dopo il pari di inizio giugno con il Pamar Civitanova, l’altra squadra inserita nel girone, deve sperare nel risultato della partita di domenica prossima, tra gli stessi civitanovesi e il Mozzano.
Ai sambenedettesi basterà che la Pamar non vinca con più di tre reti di scarto per festeggiare il salto di categoria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 655 volte, 1 oggi)