SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovedì 14 giugno, nel corso del Consiglio comunale, il consigliere del Nuovo Psi Paolo Forlì presenterà una mozione urgente relativa all’istituzione dei parcheggi blu sul lungomare.
«Eravamo stati facili profeti nel prevedere che questa ulteriore scellerata ed antidemocratica decisione dell’amministrazione provocasse molte proteste dei cittadini, residenti e non, che mai prima nella storia di San Benedetto hanno dovuto pagare per posteggiare la propria auto nel nostro lungomare», accusa Forlì, che poi cita una raccolta firme in corso: «Era facile presagire una raccolta firme che si sta allargando a macchia d’olio e che fra poco conterà numeri esorbitanti da sottoporre all’attenzione del sindaco».
Il consigliere di centrodestra riferisce poi di un colloquio avuto con un Vigile Urbano in servizio sul lungomare in questi giorni: «Alla mia domanda “ma perché tutto questo accanimento?” la risposta è stata: “beh, ordini dall’alto”. Gli stessi titolari di edicole dichiarano che le vendite procedono a rilento, d’altronde basta vedere il lungomare, mai stato così vuoto da cento anni a questa parte. Noi a questa politica così arrogante e ostile nei confronti dei cittadini ci opponiamo con forza, vedremo se la maggioranza avrà il coraggio di vietarci anche una discussione in consiglio comunale».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 511 volte, 1 oggi)