SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Allarme rifiuti in città. Lo lancia il presidente della Confcommercio cittadina Ivo Giudici. «Nelle ultime settimane – afferma – tra gli operatori commerciali è ricorrente una domanda: ma chi deve pulire la città? In effetti ci risulta che ci sono gli operatori ecologici assegnati a delle zone, ma la loro presenza e il relativo servizio non sempre è visibile, anzi di visibile ci sono solo i rifiuti».

Giudici lamenta la scarsa pulizia della spiaggia e delle strade del centro cittadino: «Si festeggiano le bandiere blu, ma a 10 metri dalla battigia troviamo di tutto e di più. Per non parlare della pulizia delle piazze e vie utilizzate per il mercato. Molti residui che vengono spostati dal getto d’acqua si ritrovano in bella mostra lungo i marciapiedi».

L’esponente della Confcommercio lancia una proposta-provocazione per migliorare l’immagine della città: «Forse è necessario un turno di lavoro tra i residenti e i commercianti per sopperire a tali carenze? Magari per gli stessi si potrebbe prevedere una percentuale di “sconto di scopo” sul pagamento della TARSU».

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 697 volte, 1 oggi)