GROTTAMMARE – Fra l’ammirazione degli intervenuti, meravigliati dalla bravura dei bambini russi, si è inaugurata ieri pomeriggio – 10 giugno – la mostra “Festa degli Urali“, presso lo Spazio d’arte di Guido Venieri.

«Siamo gemellati con molti paesi (in Inghilterra, in America, in Brasile…) – ha detto il professor Sergey Kukharenko, presente all’inaugurazione – e sarebbe interessante effettuare un gemellaggio con Grottammare. È una splendida città, accogliente e ricca di storia».

Il professor Sergey Kukharenko ha portato in dono, da parte del Liceo russo, due piatti di ceramica dipinti a mano, uno consegnato al vicesindaco Fausto Tedeschi – in cui è rappresentato il palazzo di Ekaterinburg, grande e famosa città della Russia centrale, situata sul lato asiatico degli Urali, è il principale centro industriale e culturale della regione degli Urali.

Un dono anche per il Maestro Venieri, che ha accolto le opere, stavolta con disegnata la Cattedrale “Blood” di Ekaterinburg. Cattedrale che ha segnato la storia della Russia, Del sangue (tradotto), poiché proprio lì nel 1918 fu ucciso l’ultimo imperatore russo Nicola II e tutta la sua famiglia.

L’esposizione nasce da un’idea del maestro grottammarese Guido Venieri – il maestro d’arte grottammarese che recentemente ha ricevuto il premio alla Carriera dal comune di Grottammare, in occasione del “Premio Grottammare Perla dell’Adriatico”, oltre che la Medaglia d’Argento del Presidente – che, dopo l’esperienza del 1997 (con la mostra “Innamorarsi dell’Italia”, sempre in collaborazione con il Diaghilev Lyceum), ha deciso di invitare i ragazzi ad una nuova esposizione.

«Il prossimo anno – ha continuato il professor Sergey Kukharenko – saremo felici di ripetere l’esperienza, e porterò con me anche i bambini».

Trenta le opere presentate, realizzate con varie tecniche dai bambini – dagli 7 ai 15 anni – del liceo artistico russo Diaghilev. La mostra resterà aperta fino al 15 giugno e potrà essere visitata tutti i giorni dalle 17 alle 20.

L’organizzazione è del direttore del Diaghilev Lyceum George Pismak e del docente Professor Sergey Kukharenko, coadiuvati in Italia da Raffaele Venieri. L’evento è patrocinato dal Progetto Scuole Associate dell’Unesco e dal Comune di Grottammare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 438 volte, 1 oggi)