SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I militari del Nas di Ancona hanno posto sotto sequestro tre celle frigorifere di un’azienda di Porto d’Ascoli che si occupa di deposito e commercializzazione di prodotti ittici. Il nucleo antisofisticazioni dei Carabinieri ha rilevato uno stato di cattiva conservazione del pesce e la mancanza dei necessari bolli sanitari. Nel mirino una quantità di prodotti freschi e congelati che ammonta a quasi sei quintali.
L’operazione è stata condotta alcuni giorni fa nell’ambito dei controlli su tutta la fascia costiera, di routine nella stagione estiva. All’operazione dei Nas hanno preso parte anche i veterinari del servizio sanitario dell’Asur zona 12.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 576 volte, 1 oggi)