SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In attesa degli appuntamenti più importanti della stagione, i campionati regionali e quelli italiani estivi, gli atleti della Cogese, la società di nuoto sambenedettese, si godono i buoni risultati ottenuti in questa primavera che si appresta a volgere a conclusione.
A distinguersi maggiormente Mattia Felicetti e Lorenzo Consorti, che hanno partecipato ai Campionati Italiani Assoluti, ai Campionati Italiani di Fondo e alle semifinali della Coppa Olimpica.
Ma andiamo con ordine. Felicetti, ai Camponati Italiani Assoluti Invernali, la kermesse più importante del nuoto italiano che in questa occasione si è svolta nella città di Livorno appena una settimana dopo le vittorie del nuoto azzurro a Melbourne,
nei 50metri SL ha realizzato il tempo di 24”44 che, per il velocista di punta delle Marche, costituiscono un buon risultato. Felicetti, attuale campione regionale assoluto anche nei 50 FA, si è fermato ad appena soli 12/100 del record regionale assoluto marchigiano.
Merita menzione anche la performance di Lorenzo Consorti che ha partecipato, sempre a Livorno, ai Campionati Italiani di Fondo nella gara dei 3.000 metri SL. Il suo 35’23” migliora quello che gli è valso il titolo regionale a gennaio.
Passiamo alle semifinali della Coppa Olimpica di Roma: sugli scudi ancora Mattia Felicetti, che nei 50 mt SL, con un tempo pari a 24”55 si è classificato 19° e per soli 2/10 non è riuscito a qualificarsi per la finalissima del 7Colli, la celebre manifestazione che si sta svolgendo proprio in questi giorni nella Capitale.
Cogese protagonista anche nel corso della semifinale di Coppa Marche. Il team sambenedettese infatti si è qualificata per la finale, in programma il 30 giugno e 1° luglio nella piscina olimpionica della città delle palme, insieme ad altre sette società.
Nella seconda parte delle semifinali, che si sono svolte lo scorso 26 maggio ad Osimo, si è messo in evidenza Lorenzo Consorti con un gran 400mt SL in 4’06”6. Lo stesso Consorti, dopo aver condotto in testa ad un ritmo esaltante i primi 600mt della gara dei 1500mt SL, è stato costretto al ritiro per la rottura degli occhialini.
In provincia di Ancona si sono comportati bene anche Mattia Felicetti e Alberto Fioravanti – impegnati nelle gare a farfalla – Maurizio Di Francesco (nei 200mt SL), Vittoria Danese e Jessica Primavera.
Più in generale vanno sottolineate le prestazioni di tutta la squadra giovanile che, come detto, non solo ha centrato l’accesso alla finale, ma è riuscita ad abbassare il record personale dei singoli atleti nel 76% delle gare nuotate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 821 volte, 1 oggi)