OFFIDA – Anche quest’anno Piazza del Popolo di Offida è stata teatro della Festa della Repubblica, tenuta per onorare la memoria della vittoria del referendum popolare del 2 giugno 1946, che sancì la scelta dello stato repubblicano.
Rispetto agli anni passati è stato dato maggior risalto alla presenza dei giovani, soprattutto dei diciottenni a cui è stato elargito un riconoscimento particolare da parte del sindaco Lucio D’Angelo il quale ha dichiarato: «Con il compimento del diciottesimo anno di età, si diventa maggiorenni e si acquistano importanti diritti civili tra cui quello di essere cittadini elettori». Il sindaco ha poi proseguito parlando dell’importanza della partecipazione attiva e dell’impegno civico e del contributo che i giovani possono dare al rinnovamento della società.
La celebrazione si è aperta con il concerto del Corpo Bandistico “Città di Offida” diretto dal maestro Ciro Ciabattoni. L’onorevole Gianni Lattanzi, consigliere comunale di Offida nel primo dopoguerra, è salito sul palco come testimone diretto degli anni di formazione della Repubblica ed ha consegnato ai neomaggiorenni la Bandiera nazionale, la Costituzione ed il certificato elettorale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 415 volte, 1 oggi)