SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Ci siamo presi qualche giorno di riflessione. Decideremo, stavolta definitivamente, giovedì prossimo».
Così il presidente della Samb Gianni Tormenti al termine dell’incontro avuto in mattinata con il direttore generale Claudio Molinari. Ancora un rinvio dunque, la “telenovela” tutta rossoblu si risolverà solo la prossima settimana.
Al summit non ha partecipato il direttore sportivo Peppino Pavone, trattenuto altrove per motivi di natura personale. Il numero uno della società di viale dello Sport comunque spiega: «Giovedì decideremo anche sul conto di Pavone. Quanto a Molinari, stamattina abbiamo parlato della stagione che ci siamo lasciati alle spalle. Il bilancio? Positivo, del resto i risultati ottenuti sono sotto gli occhi di tutti».

«Abbiamo chiarito alcune cose – continua Tormenti – ribadendo ancora una volta che la vicenda Desideri non ha intaccato il nostro rapporto. Le dichiarazioni di Molinari delle ultime settimane? Ci ha assicurato che il suo non era uno sfogo verso la società. Per quello che mi riguarda non ci sono mai stati dissapori tra di noi».

Poi la sintesi del presidente rossoblu. «Se il rapporto di collaborazione con Molinari dovesse finire, ci lasceremo in amicizia, qualora dovesse continuare ripartiremo con immutata tranquillità».

SETTIMANA FONDAMENTALE. Quelli che andranno a iniziare saranno sette giorni di capitale importanza per la Samb: mercoledì l’incontro con il Questore e il Prefetto di Ascoli per definire i dettagli della messa a norma dello stadio Riviera delle Palme, giovedì il verdetto su Molinari e Pavone poi il giorno successivo la famiglia Tormenti partirà per un viaggio di lavoro all’Estero. Ma se davvero i due direttori dovessero lasciare le Marche, la Samb ha già in mente i sostituti? Tormenti risponde:
«Ci sono state delle persone che si sono proposte in queste settimane, ma in concreto non ci siamo ancora guardati intorno. Quando prenderemo una decisione? Non lo so, sarebbe una scelta difficile, da ponderare. Può essere che decideremo il venerdì oppure rimanderemo la scelta alla seconda metà di giugno. Ugolotti? La scelta dell’allenatore verrà fatta solo dopo quella del direttore sportivo».
Infine una battuta sulle liberatorie: «Il 18 giugno, quando saremo ritornati dal nostro viaggio, incontreremo i giocatori, parleremo del loro futuro e faremo firmare loro le liberatorie definitive. Quelle per l’iscrizione al campionato ce l’abbiamo già».
In buona sostanza per iscriversi al campionato edizione 2007-2008, alla Samb restano da presentare, oltre alla solita fideiussione da 207 mila, le certificazioni relative alla messa a norma dello stadio Riviera delle Palme.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.017 volte, 1 oggi)