ASCOLI PICENO – La storia dei marchigiani in Argentina ed in particolare provenienti dalla provincia di Ascoli Piceno, è il tema del libro Terra promessa-Il sogno argentino, scritto dalla giornalista pesarese Paola Cecchini.
Il libro, edito dal Consiglio Regionale delle Marche, è patrocinato dall’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires, dall’Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Ufficio Scolastico Regionale.

Il testo racconta la storia dei marchigiani in Argentina attraverso ben 1100 pagine, 670 note, 106 foto d’epoca, 3 diari, 28 tabelle statistiche e 68 testimonianze.

Molte sono le interviste e le testimonianze come quelle delle famiglie Giacinti di Falerone, Rutini di Torre San Patrizio (che ha realizzato l’unico Museo del vino del Sudamerica) Mercuri di Loro Piceno, Contessi di San Benedetto del Tronto, città gemellata con Mar del Plata.

Tra le interviste più interessanti, quella di Leone Tacchetti, originario di Falerone, rilasciata all’età di 103 anni, o quella di Maria Virgulti di Ascoli Piceno, che racconta come fu costretta ad espatriare, avendo perso la cittadinanza italiana in seguito al matrimonio con uno straniero, dopo la seconda guerra mondiale.

Nel libro sono anche documentate, nella sezione “Immigrazione“, le testimonianze di argentini di origine italiana, che sono giunti nelle Marche per lavoro dopo l’ultima grave crisi economica dell’Argentina. Sono Pablo Cavagnero residente ad Offida, Alejandra Pallotti, ad Acquaviva Picena e Patricia Monica Vena, a Grottammare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.681 volte, 1 oggi)