SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora 24 ore di attesa. Il “nodo” Molinari si scioglierà non prima di sabato mattina. Rinviato dunque l’atteso summit tra il diggì trentino e il presidente della Samb Gianni Tormenti, fissato in un primo momento per oggi pomeriggio.
«Siamo rientrati un po’ tardi dall’incontro con il Bari e abbiamo preferito riaggiornarci a sabato mattina», ha spiegato Tormenti, che poi non ha voluto sbilanciarsi in merito al destino del suo dirigente. «Vedremo se ci saranno i presupposti per una continuazione del rapporto, rispetto a quanto ho detto ieri nulla di nuovo».
Resta immutata ad ogni modo la sensazione (o qualcosa in più?): le strade del direttore generale e quelle della famiglia Tormenti si divideranno. Il rapporto pare infatti irremidiabimente deteriorato.
INCONTRO CON IL BARI Si è invece consumato regolarmente l’incontro con Vincenzo Sgobba, l’emissario del Bari che ha condotto in prima persona l’operazione Desideri, il centrocampista originario di Ripatransone che a fine aprile ha firmato con i pugliesi un contratto triennale.
«Il Bari ci ha confermato la disponibilità di farci “pescare” dalla lista di giocatori che ci consegnò un mese fa (cliccate QUI) – ha detto il patron rossoblu – A quanto pare insomma potremmo avviare un rapporto di collaborazione. Chiarita la vicenda Desideri? Non era un problema, è tutto a posto».
GIOCATORI E ALLENATORE Con Molinari e Pavone c’è comunque stato modo di parlare delle comproprietà e dei prestiti di alcuni giocatori. «Contiamo per il prossimo anno di ripartire da una base di almeno otto-nove elementi. Bologna e Chievo sono disposte a lasciarci Fragiello e Diagouraga, lo stesso discorso il Genoa per Iovine, il Lecce per Giorgino e la Juve per Zammuto. Morante? Come Olivieri è sotto contratto e comunque in gennaio ci eravamo ripromessi di discutere dell’ipotesi prolungamento (la punta romana è legato alla Samb fino al giugno 2008, nda)».
Infine mister Ugolotti: «Ci sono tutti i presupposti per una sua conferma. Mi pare ben disposto nei nostri confronti e, come lui stesso ha ammesso, la Samb è in cima ai suoi desideri».
Prima dell’allenatore però vanno definiti i quadri tecnici, ovvero diggì e diesse. Ancora un po’ di pazienza: se il duo Molinari-Pavone saluterà, come pare, le Marche, entro la prossima settimana dovremmo saperne di più. Anche perchè poi dall’8 al 16 giugno i Tormenti saranno all’Estero per motivi di lavoro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 978 volte, 1 oggi)