SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giornata fredda e nuvolosa, oltre che di bassissima stagione: la meno adatta, probabilmente, per valutare pro e contro delle zone blu sul lungomare. Ad occhio e croce, solo il 5%, o poco più, dei parcheggi a pagamento che coprono tutta la zona che va dalla rotonda di Porto d’Ascoli alla zona Albula è risultata occupata.
Pochissime le auto presenti nel nuovo tratto del lungomare (fino a Las Vegas), stesso scenario da qui fino all’imbocco di via Volta, e anche oltre (vuoti anche gli stalli abitualmente occupati dagli studenti dell’Unicam, all’ex Gil).
Qualche auto in più di fronte all’hotel Sabbiadoro, ma per vedere una percentuale di occupazione maggiore, bisogna spostarsi in prossimità dell’Albula, dove, in concomitanza con l’inizio del Bea (Banco dell’Enogastronomia e dell’Artigianato), vi erano almeno venti auto parcheggiate.
Per dare un giudizio, dunque, bisognerà aspettare altro tempo, anche se è probabile che nel mese di giugno, al di là dei week-end, non ci sarà affollamento per pagare il parcheggio.
Si segnalano, comunque, diversi stabilimenti balneari che, almeno per il momento, non hanno accettato di vendere i “grattini”, necessari per la sosta a pagamento.
FOTOGALLERY Riportiamo, a lato, delle immagini scattate nella mattinata odierna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 740 volte, 1 oggi)