SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con più di 1751 firme raccolte in questi giorni a favore della creazione della “Città dei Bambini” e depositate ieri, 31 maggio, all’ufficio protocollo del Comune, Tonino Armata, presidente del comitato promotore dell’iniziativa, incassa il suo primo successo e vede la realizzazione dell’opera più vicina: «Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto da questa iniziativa, gradita dalle famiglie sambenedettesi – ha affermato Armata in un incontro tenutosi alla presenza del presidente del quartiere Albula centro, Cornelio Pierazzoli – il primo passo è stato fatto, ora tocca all’amministrazione mantenere le promesse».

Intanto, sempre nel pomeriggio del 31 maggio, c’è stato un primo incontro tra i rappresentanti del comitato cittadino “Città dei Bambini” con l’assessore ai lavori pubblici, Giancarlo Vesperini, e l’architetto Davarpanah Farnush.

«Ci hanno assicurato – ha precisato Tonino Armata – la piena disponibilità comunale nella realizzazione dell’opera. L’amministrazione vuole sviluppare un progetto parallelo andando incontro alle nostre esigenze».

Ancora incerte restano le date e i tempi in cui l’area dei vecchi giardini pubblici al centro di San Benedetto dovrà essere trasformata in una zona a “misura di bambino” con giochi e attività di socializzazione esclusivamente riservate a loro.

«Non basta il recupero dell’area scelta, ma bisogna anche mantenerne la custodia – ha continuato Armata – ecco perché noi del comitato ci offriamo come volontari per mantenerla pulita: magari ci costituiremo in associazione coinvolgendo i comitati di quartiere di Albula centro e Marina di Sotto. Per il momento abbandoniamo le provocazioni – come il presunto festival per bambini Ripalme Junior mai venuto alla luce – e abbandoniamo anche le proteste, sperando che l’amministrazione non decida di realizzare qualcosa di diverso da quello che avevamo chiesto»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 718 volte, 1 oggi)