SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Si sta sottovalutando un problema gravissimo: il Riviera delle Palme, così com’è, non è norma nemmeno per uno spettatore. E’ inutile parlare di una capienza per 15 mila o 7.500 mila posti, sono solo chiacchiere. La verità è che entro la fine di giugno vanno presentate le certificazioni per gli interventi da fare e firmata la convenzione con il Comune. E invece si continua a rimandare la questione: siamo seriamente preoccupati».
La messa a norma dello stadio Riviera delle Palme rischia di diventare un vero e proprio tormentone. Nelle parole del responsabile Marketing e Comunicazione della Samb Calcio Marcello Tormenti tutta la preoccupazione per una situazione tutt’altro che prossima a risolversi.
E’ infatti slittato al prossimo 6 giugno infatti l’incontro con il Prefetto e il Questore che si sarebbe dovuto svolgere giovedì 31 maggio. Il summit è saltato per motivi indipendenti dalla volontà delle parti. L’intento della proprietà rossoblu era quella di individuare esattamente quali e quanti interventi realizzare nell’impianto di Viale dello Sport per poi approntare un progetto di lavori e, infine, entro i primi del mese, firmare il benedetto protocollo d’intesa con l’amministrazione comunale.
«E invece dovremo aspettare ancora – puntualizza Tormenti – L’impressione è che si stia affrontando la cosa con estrema leggerezza. Non tutti forse hanno capito che se il campionato cominciasse dopodomani la Samb sarebbe costretta a giocare altrove. Il Riviera è chiuso: non può ospitare nemmeno un torneo amatoriale. Cercherò di mettermi in contatto con il sindaco Gaspari quanto prima, facendolo partecipe della nostra preoccupazione. Ripetiamo: si corre il serio rischio di non poter giocare a San Benedetto il prossimo campionato».
Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’ingegnere perugino Roberto Regni, responsabile della sicurezza dello stadio rossoblu: «Ribadisco il mio pessimismo in proposito, ci sentiamo presi in giro: si era detto che entro fine mese si sarebbe arrivati a qualcosa di concreto e invece siamo ancora nella fase degli appuntamenti e dei summit. Il tempo stringe. Sembra quasi che si faccia fatica a voler accettare il fatto che al momento al Riviera si giocherebbe solo a porte chiuse».
L’AMA CAMPUS DI PAGLIARE Nel tardo pomeriggio di lunedì Marcello Tormenti, accompagnato dal sindaco Gaspari si è incontrato con il il primo cittadino di Spinetoli Angelo Canala per vagliare la possibilità di prendere in gestione il campo di calcio in vista della prossima stagione.
MEMORIAL GIULIANO FIORINI Gli ex Samb della Fiore Football Club si sono aggiudicati la prima edizione del Memorial Giuliano Fiorini, battendo 3-2 le Vecchie Glorie dell’Ascoli.
La finalissima, che si è disputata lunedì 28 maggio all’Ama Campus di Pagliare del Tronto, ha visto i bianconeri portarsi in vantaggio per 2-0 grazie ai gol di Scarafoni e Domenico Cicconi. I rossoblu sono riusciti a ribaltare le sorti dell’incontro con le reti di Giorgio Brancatelli, Fanesi e Troli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.293 volte, 1 oggi)