RIPATRANSONE – Quanto è strana la politica: nella D’Erasmo-land, laddove il Sindaco di Ripatransone ottiene la riconferma nel proprio mandato con l’84,67% dei consensi (occorrerà verificare se di record nazionale si tratta), accade che ad un suo avversario sia sufficiente un solo voto per essere eletto in Consiglio Comunale.

Clemente Ciampolillo, infatti, di Alleanza Nazionale, ha ottenuto appena una preferenza, ma farà parte dell’assise ripana. Come mai? An ha ottenuto il 5,91% dei voti, sufficienti a garantire tre seggi: il primo, va alla candidata sindaco Maria Giovanna Piumella, il secondo al sambenedettese Luigi Cava (45 preferenze). Dopo di lui, il vuoto: bisogna scendere infatti fino al gruppo di coloro che hanno ottenuto soltanto una preferenza; e in quattro hanno raggiunto tale ragguardevole cifra: Gaetano Rozzi, Sara Ciavarini, Luca Narcisi e Clemente Campolillo. Quest’ultimo, però, è risultato eletto perché precedeva gli altri nella lista elettorale.

Strane proprio, queste elezioni ripane: un bravo Sindaco rimasto senza opposizione (nell’Udc ben dieci consiglieri su quattordici non hanno preso voti e gli altri hanno ottenuto una preferenza…), e lo stesso è accaduto, grossomodo, in An e Azione Sociale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.250 volte, 1 oggi)