SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quasi mezzo milione di euro per la Samb. Finiranno nelle casse della società di Viale dello Sport in seguito ai premi di valorizzazione “guadagnati” nel corso del campionato appena archiviato, che ha visto i rossoblu schierare in campo una delle formazioni più giovani dell’intera C.
A tale proposito sono già a Milano il diesse rossoblu Peppino Pavone e il diggì Claudio Molinari, i quali nelle prossime ore avranno anche l’opportunità di cominciare a discutere delle posizioni di alcuni giocatori. Per esempio Zammuto (Juve) e Iovine, ambedue in comproprietà – ma la Samb ha nei loro confronti un diritto di prelazione – e il duo Diagouraga Fragiello, in compartecipazione rispettivamente con Chievo e Bologna.
Nella giornata di giovedì i due direttori dovrebbero fare ritorno a San Benedetto, dove incontreranno il presidente Gianni Tormenti che domani sera, martedì, tornerà dalla Sardegna, dove è in vacanza in questi giorni.
L’occasione potrebbe essere propizia per parlare anche del futuro di Molinari e Pavone, specie dopo l’ennesima dichiarazione “pepata” rilasciata dal diggì trentino (cliccate QUI) la scorsa settimana, dichiarazione che ha infastidito, e non poco, la famiglia Tormenti.
Nel fine settimana ad ogni modo la dirigenza rossoblu dovrebbe avere pure l’ormai famoso incontro con il Bari per trattare l’indennizzo dell’affare Desideri.
FORMAZIONI GIOVANILI Nel fine settimana appena concluso sono scese in campo Allievi e Giovanissimi rossoblu. La squadra di mister Nico è stata sconfitta 2-1 in casa della Spal, mentrela formazione di Gigi Voltattorni ha superato 1-0 il Gorizia e qualora nel prossimo week end riusciranno a battere anche la Triestina, avranno spalancate le porte delle fasi finali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.406 volte, 1 oggi)