Acquaviva-Porto d’Ascoli 0-1
ACQUAVIVA: Vagnoni, Casagrande (74’ Cataldi), Spina, Deogratias, Paregiani, Mozzoni, Palestini, Traini R., Amabili (58’ Grilli), Balletta (66’ Piunti), Rossetti. A disposizione: Traini P., Pierantozzi, Assenti, Olivieri. Allenatore: Mascitti.
PORTO D’ASCOLI: Santarelli, Pompei, Palestini, Straccia (63’ De Cesare), Palanca, Rossi, Fiorino (82’ Rocchi), Chiappini, Di Girolamo, Clementi (79’ Del Toro), Suppa (Induti M, Induti Ale, Filipponi, Schiavi) All. Grilli.
ARBITRO: Marconi di Fermo.
ASSISTENTI: De Amicis di Fermo e Travaglia di Ascoli.
RETE: 80’ Di Girolamo.
NOTE: espulsi al 51’ Traini R. per doppia ammonizione e al 64′ mister Mascitti per proteste.
ACQUAVIVA PICENA – E’ finita. Il Porto d’Ascoli saluta la lunga stagione con un successo che non è bastato a passare il turno. Onore all’Acquaviva che disputerà la finale play off contro il Petritoli. Tanta tristezza in casa biancoceleste, gioia incontenibile di contro per gli aranciocelesti.
La partita. E’ il Porto d’Ascoli a farsi vedere nelle prime battute, nel tentativo di ribaltare il 2-1 maturato all’andata: all’8’ diagonale dalla sinistra di Clementi che si spegne sul fondo. Dieci minuti dopo, percussione centrale di Chiappini, il tiro a scendere è alto di poco sopra la traversa.
Al 20’ duettano Straccia e Suppa, con quest’ultimo che colpisce l’esterno della rete. I padroni di casa reagiscono al 24’ con Rossetti che appoggia per Balletta, la conclusione è out. Rossetti ci riprova al 33’ ma la sfera cicca lo specchio.
Punizione rasoterra di Traini per Mozzoni, il tiro è impreciso. Al 40’ cross di Spina, in scivolata Palestini manda fuori. Lo stesso subito dopo approfitta di uno svarione di Rossi ma calcia addosso a Santarelli. Allo scadere destro di Suppa, Vagnoni respinge con i pugni, Straccia raccoglie e la sfera va sul fondo.
La ripresa vede i padroni di casa rimanere in dieci per l’espulsione di Traini e successivamente del tecnico Mascitti. La gara, da lì in avanti, si fa più maschia. Il Porto d’Ascoli preme, l’Acquaviva neutralizza gli attacchi.
Al 68’ diagonale di Di Girolamo, è out. De Cesare prolunga di testa per Fiorino, al volo sfiora il palo. Al 73’ Suppa a porta sguarnita calcia clamorosamente fuori. Alla mezz’ora Clementi vince un doppio contrasto, appoggia per Fiorino che dal fondo cicca l’angolino giusto.
All’80’ ecco giungere il vantaggio biancoceleste: Di Girolamo dalla destra fa partire un tiro che si stampa sotto il sette. Rasoiata di Palanca nei minuti di recupero, sul fondo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 694 volte, 1 oggi)