MONTEPRANDONE – Domenica scorsa Sestilio Marocchi, nelle “viscere” dello stadio Comunale di Penne, vuoi per la tensione accumulata nei 90′, vuoi per la coda polemica che ha riservato il primo atto dello spareggio play out contro la formazione abruzzese, non riusciva ad essere completamente soddisfatto.
«Il discorso salvezza non è ancora chiuso», ha ripetuto almeno un paio di volte. A sé stesso e ai giornalisti. Alla vigilia del match di ritorno l’allenatore del Centobuchi sceglie ancora la strada della prudenza: «Ci aspetta una partita difficile, non penso che ci troveremo di fronte un avversario dimesso. Faranno anzi di tutto per raddrizzare la situazione e noi dovremo essere bravi a non ricadere negli errori commessi nel recente passato».
Fin troppo facile indovinare gli esempi: sconfitte (per 2-0) contro Tolentino e Maceratese. «Però stavolta c’è una differenza – fa notare Marocchi – i nostri avversari saranno costretti a scoprirsi, dovranno giocoforza provare a vincere».
Al Centobuchi di contro andrà bene qualsiasi risultato, persino una sconfitta per 1-0 (sintesi: si salva il Penne solo se vince con almeno due gol di scarto).
«A questo non dobbiamo pensare, sarebbe un grande errore – ammonisce l’allenatore biancoceleste – giochiamo la nostra partita, cercando di vincerla, anche per regalare una soddisfazione ai nostri tifosi, che nel corso dell’anno ci hanno sempre seguito con grande passione. Se ho qualche timore? No, credo che i ragazzi mostreranno la maturità che li ha contraddistinti domenica scorsa».
COMMISSIONE DISCIPLINARE Intanto la Commissione Disciplinare nel pomeriggio ha respinto il ricorso del Centobuchi avverso la squalifica di Galli, che dunque domenica darà forfait.
Confermato invece quanto avevamo annunciato giovedì: da Penne nella sede del Comitato Interregionale non è arrivato nessun reclamo per la ripetizione della partita di andata. Tutta una bufala insomma. Domanda: per quale motivo la società biancorossa ha mentito?
FORMAZIONE Alessio Rosa stringerà i denti e, nonostante la distorsione alla caviglia sinistra, domenica figurerà regolarmente nell’undici titolare. Per il resto la formazione che sfiderà il Penne sarà la stessa di domenica scorsa, almeno per nove undicesimi. Daranno forfait lo squalificato Galli e l’infortunato Iachini – messo fuori causa, all’ultimo, da un risentimento al tendine d’Achille – che quasi certamente saranno sostituiti rispettivamente da Adamoli e Cesani.
QUI PENNE Non trapelano indicazioni dal quartier generale (a Chieti?) biancorosso. Il duo Colangelo-Di Teodoro ad ogni modo dovrebbero apportare delle modifiche alla squadra che nel match di andata ha perso con il Centobuchi. Probabile che i sostituti dell’esonerato Torti diano spazio a un 4-2-3-1, con Soccio in porta, D’Ercole (o Di Marco) e Safon sugli esterni e Fulco, Antic e Ciarrocca a contendersi le restanti due maglie.
Davanti al pacchetto arretrato agiranno Francia e Cognata, mentre più avanti si piazzeranno Contini (al centro), Palmarini (a sinistra) e Sfamurri (a sinistra). Spazio infine a Nunziato nel ruolo di terminale più avanzato.
ARBITRO Al Comunale fischierà il signor Massimiliano De Benedictis di Bari, il quale sarà assistito dai guardialinee Lorenzo Sani e Duccio Tronci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 376 volte, 1 oggi)