SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’assessore all’Ambiente del Comune di San Benedetto del Tronto, Paolo Canducci, esprime la propria solidarietà nei confronti del vicesindaco di Grottammae Maria Cristina Costanzo, anche lei esponente dei Verdi, che ha rassegnato, nei giorni scorsi, le dimissioni, a seguito dei fatti che hanno coinvolto il marito Elvio Mazzagufo e l’ittiturismo, di proprietà dello stesso, Fish.

A nome dei Verdi del territorio esprimo la piena e incondizionata solidarietà al nostro vicesindaco Cristina Costanzo.
Grottammare perde con le sue dimissioni un grande assessore alle Politiche Sociali, ma soprattutto una grande donna che ha dedicato tutte le sue energie al bene della sua città e dei suoi concittadini, senza condizionamenti e senza personalismi.
Le dimissioni sono l’ulteriore dimostrazione dell’unità della sua famiglia e della trasparenza del suo operato.
Le squallide polemiche degli ultimi anni oltre a confermare la pochezza di chi le alimentava, incapace di fare politica con serietà, franchezza e moderazione, non hanno fatto altro che creare un clima di terrore senza aiutare a chiarire l’intera vicenda e dipingendo i protagonisti come dei mostri.
L’amico Elvio ha sbagliato ma non è il mostro di grottammare e sicuramente con l’aiuto dei suoi familiare riuscirà a superare anche questa.
I Verdi ieri, oggi e domani saranno sempre vicini a Cristina Costanzo e alla sua famiglia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 492 volte, 1 oggi)