SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Il programma delle celebrazioni per San Benedetto Martire? Quest’anno è al livello di una festa di quartiere».

Bruno Gabrielli esprime il suo disappunto per l’entità del contributo che il Comune concederà al comitato organizzatore delle celebrazioni del 26 e del 27 maggio. Ancora non ci sono atti ufficiali; nella migliore delle ipotesi, come confermato in un’altra occasione dal sindaco Gaspari, si potrà arrivare a 10 mila euro.
«Mi sembra molto poco – commenta il consigliere azzurro – la giunta Martinelli invece puntava molto su questi due giorni di festa, dedicata non solo al Paese Alto ma a tutta la città». Gabrielli cita i nomi di Rita Forte, Edoardo Bennato, Alessio Avitabile, i Velvet: «Tutti artisti che abbiamo fatto esibire in piazza Sacconi e presso la Rotonda Giorgini».

«Dico questo con il massimo rispetto per il comitato organizzatore della Festa del Patrono – premette Gabrielli – non è loro la colpa per questo atteggiamento latitante. Cosa penserà la delegazione che verrà da Viareggio? Eppure quando si tratta di ballerine brasiliane a Capodanno questa giunta i fondi li trova subito».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 600 volte, 1 oggi)