GROTTAMMARE – Con una nota stampa Guido Cappelloni – storico esponente del Partito comunista italiano e protagonista della contestazione del ’68 e nell’autunno caldo del ’69, oggi iscritto a Rifondazione comunista – interviene sulle vicende che hanno riguardato Elvio Mazzagufo, il titolare dell’ittiturismo “Fish” che lunedì scorso ha minacciato di darsi fuoco, negli uffici della Regione Marche, a causa della perdurante chiusura della sua struttura.

«Naturalmente esprimo completa disapprovazione per i comportamenti che sono stati attribuiti al signor Mazzagufo», scrive Cappelloni, attualmente residente a Grottammare.

«Ciò detto, aggiungo che se fossero corrispondenti al vero le critiche che il signor Mazzagufo avrebbe rivolto alla Regione, considererei del tutto criticabile il comportamento della burocrazia regionale».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 481 volte, 1 oggi)