ACQUAVIVA PICENA – «Fra circa un anno il patrimonio architettonico di Acquaviva Picena si arricchirà ulteriormente grazie alla ristrutturazione in corso del Palazzo Sciarra». Non ha nascosto certo la sua soddisfazione il sindaco Tarcisio Infriccioli nell’illustrare le opportunità che Acquaviva Picena potrà avere grazie al recupero dello storico palazzo destinato a diventare la nuova sede della Banca Picena Truentina.

«La Banca Picena Truentina – ha aggiunto il primo cittadino – ha da sempre segnato profondamente lo sviluppo sia economico che sociale della nostra comunità. Acquaviva grazie alla sua banca è riuscita a crescere in tutti i sensi. Ora, con il restauro del Palazzo Sciarpa, lo sforzo che sta compiendo il nostro istituto di credito locale assumerà un ruolo tutto particolare. Infatti, oltre al recupero della costruzione che risale alla metà del 1700, la Banca Picena Truentina permetterà anche l’apertura di una piazza molto importante per lo sviluppo urbanistico del centro storico».

Il restauro del complesso di Palazzo Sciarra permetterà anche la realizzazione di sale-convegno che potranno offrire ulteriori opportunità alla cittadina.

«Inoltre l’utilizzo delle varie sale – ha concluso il Sindaco – favorirà l’arrivo ad Acquaviva di molti nuovi ospiti e visitatori, a tutto vantaggio anche dell’indotto, come ad esempio alberghi, ristoranti e bar. Persone che, dopo aver conosciuto Acquaviva per lavoro, magari sarà poi indotta a tornarci avranno modo di conoscere la nostra cittadina per lavoro e tornarci poi turisti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.115 volte, 1 oggi)