SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un vento orientale tra le palme della Riviera: sabato 26 maggio e domenica 27, il Centro Asani di Porto d’Ascoli si riempirà di note d’Oriente. Ospiterà infatti per l’intero fine settimana Wael Mansour, celebre danzatore egiziano originario di Città del Cairo, che terrà nell’istituto uno stage intensivo per danzatrici con almeno un anno di esperienza.

Nonostante la sua giovane età, Mansour ha già un curriculum professionale di tutto rispetto: dai primi spettacoli di danza classica e folclore egiziano al Cairo, a quelli da ballerino nel gruppo di danza contemporanea e moderna del celebre Teatro Opera House; ha collaborato come ballerino solista di folclore egiziano e danza moderna con i maggiori coreografi del medio Oriente ed è stato solista di Dabka libanese nel gruppo di Gaby Shiba (Libano).

Cinema, teatro e televisione lo hanno visto molto spesso protagonista di varie coreografie, così come la sua presenza in diversi videoclip. Attualmente è coreografo, regista e ballerino del proprio gruppo di ballo “Wael Ramadan” per spettacoli in Italia, Egitto e in Svizzera. Tra i suoi obiettivi: divulgare il valore della danza Egiziana per un percorso educativo di crescita sano e completo.

«Sono onorata di poter accogliere un così celebre nome della danza orientale nella nostra città – afferma Najma Asani, direttrice dell’omonimo istituto di danza – è un opportunità per approfondire la tecnica dello stile classico egiziano (raqs sharqi) direttamente da uno dei suoi maggiori esponenti. Vedremo il maestro esibirsi anche in occasione del prossimo festival “Da Oriente a Occidente: una danza per la pace” che si terrà, con date che coinvolgeranno diverse città marchigiane, tra il 28 luglio e il 5 agosto».

Wael Mansour sarà infatti tra gli ospiti di questa seguitissima manifestazione, giunta, pur tra mille difficoltà, alla sua quinta edizione. Il festival, che ha come suo deus ex-machina la prof. Paola Sguerrini, si propone di divulgare la danza orientale tra il grande pubblico come veicolo di rispetto e conoscenza reciproca tra i popoli.

Per venerdì prossimo, 25 maggio, il celebre danzatore egiziano sarà presente anche ad una cena di beneficenza che si terrà presso l’Agriturismo Fonte Orfeo a Cossignano. I proventi della serata saranno destinati all’associazione onlus di Grottammare “Dharma Hospital“, che opera da diversi anni in India.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 953 volte, 1 oggi)