SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Torna l’ordinanza contro la vendita d’asporto di bevande alcoliche. Con l’ordinanza numero 43 del 21 maggio, infatti, viene riproposto il provvedimento già in vigore dal 17 luglio al 31 ottobre 2006 (clicca QUI).
«Fino al 31 ottobre 2007 – si legge nell’ordinanza – è vietata la vendita per asporto di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione in contenitori di vetro e di alluminio, da parte degli esercizi commerciali su aree private e pubbliche, degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e delle attività artigianali, nella fascia oraria dalle ore 22:00 alle ore 6:00 del giorno successivo. Il divieto non si applica ai suddetti esercizi qualora effettuino servizio a domicilio del cliente. Le violazioni – si legge – sono punite con la sanzione da 25 euro a 500 euro ai sensi dell’articolo 7 bis del decreto legislativo 267 del 2000. In presenza di due violazioni dell’ordinanza si procederà a ridurre l’orario di apertura al pubblico, in caso di pubblici esercizi per la somministrazione, o a chiusura temporanea dell’attività in caso di esercizi commerciali su aree private e pubbliche e per le attività artigianali».
Le motivazioni del provvedimento sono l’eccessivo consumo di alcolici durante l’estate soprattutto da parte di minorenni, e i conseguenti schiamazzi. Questo fenomeno, si legge nell’atto, è accompagnato dall’abbandono in strade e piazze di bottiglie e lattine. La dispersione del vetro, inoltre, rappresenta un rischio per l’incolumità delle persone.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.102 volte, 1 oggi)