SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Basta con la politica dei rinvii, sì alla ricerca di consenso, no alla ricerca di un impossibile unanimismo». Giovanni Gaspari è perentorio nel rispondere al consigliere Udc Marco Lorenzetti, che in seno all’ultimo Consiglio comunale aveva proposto un ordine del giorno «per coinvolgere tutti i consiglieri in questa importante decisione». La proposta di Lorenzetti mirava anche a individuare di concerto con il Consiglio tutte le aree per i parcheggi gratuiti, sia quelle già attive dal 2007 che quelle da attivare in futuro. L’area ex Gem a nord del porto, i posti auto vicino alla nuova darsena, l’ex galoppatoio, l’area dietro al locale Verbena, l’area per gli spettacoli viaggianti. Queste le proposte fatte da Lorenzetti.
Il sindaco ha risposto dicendo che c’è il consenso diffuso delle associazioni di categoria per la zona blu sul lungomare e che questo provvedimento è stato pensato anche per modificare alcune abitudini negli spostamenti, e incentivare forme alternative di mobilità. Ha quindi affermato che il Piano regolatore e il Piano urbano del traffico conterranno una più organica riorganizzazione dei trasporti e dei parcheggi. Entro metà giugno dovrebbe svolgersi una discussione sulle nuove disposizioni regionali in materia urbanistica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 540 volte, 1 oggi)