ACQUAVIVA PICENA – Si avvicinano le elezioni e tanti sono i candidati alle prime esperienze. Tra loro Sergio Pantaloni, responsabile logistica del Gruppo Gabrielli. E’ anche un neo cittadino acquavivano in quanto vi risiede da appena un anno in un quartiere, ai lati di via Carlo Alberto Dalla Chiesa, secondo lui, bisognoso di tanti interventi, principalmente sul piano del verde pubblico. Gli piacerebbe seguire le orme di Paolo Canducci che ricopre il ruolo di assessore a San Benedetto del Tronto sempre in una coalizione di centrosinistra.
«Faccio parte della lista che ha come candidato sindaco Daniela Straccia – ci ha detto Pantaloni – perché ritengo che in Progetto per Acquaviva ci sia una grande sensibilità per problemi come il trasporto pubblico, le aree verdi, la sicurezza stradale e l’insufficienza dei parcheggi»
Un po’ quello che dicono tutti i candidati…
«E’ vero ma la candidata sindaco mi da garanzie per tanti altri motivi. Tra i quali l’attività che ha sempre dimostrato in tutti i suoi impegni. Per esempio nel periodo in cui è stata protagonista nel campo del sociale. Ma anche perché è molto disponibile verso le associazioni e le società sportive che ritengo importantissime per l’opera di prevenzione verso i tanti giovani che riescono ad impegnare»
Ma lei risulta esponente dei Verdi?
«Da sempre ritengo che sia il partito principe nel difendere la qualità della vita e l’ambiente che ci circonda. Insomma sono pronto per qiesta importante sfida»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 706 volte, 1 oggi)