SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gran Premio dell’Adriatico, tredicesimo atto. Si rinnova l’appuntamento con la manifestazione nazionale di atletica leggera per le categorie (maschili e femminili) Fidal Master, promossa dall’Associazione Atletica Torrione e con il patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno, in collaborazione con il Comune di San Benedetto e in programma sabato 19 e domenica 20 maggio al campo in zona Ragnola.
LE DONNE SUGLI SCUDI Nell’anno delle pari opportunità, come stabilito nel giugno 2006 dal Consiglio e dal Parlamento europeo, la società rossoblu ha optato per una grande novità: verrà data la possibilità, diversamente da quanto prevede il regolamento, a tutte le squadre, quindi anche a quelle femminili, di accedere a un’unica classifica finale e di vincere il Gran Premio.
I NUMERI Ancora una volta importanti: 233 gli atleti iscritti (una novantina le donne), dai 35 agli 80 anni, a rappresentanza di 21 province e 12 regioni, 44 le società, 374 le gare – le gare su corsa, di 100, 200, 400, 800, 1.500 e 5.000 metri; il lancio del martello, del disco e del giavellotto, il salto in lungo, in alto e la staffetta svedese – che verranno disputate.
ATLETI DI PRIMO PIANO Ai nastri di partenza tanti campioni mondiali, europei e nazionali, da Emma Maria Mazzenga (SEF Macerata) a Vincenzo Felicetti (SEF Macerata), da Antonio Rossi (Athlon Bastia) a Giancarlo Vecchi (Acquadela Bologna), da Giovanni Latini (Libertas Livorno) a Vincenzo La Camera (Master Amatori Novara), da Giusy Sangermano (Amici del Tram De Opicina) a Brunella Del Giudice (Nuova Atletica del Friuli).
Portacolori dell’Atletica Torrione il campione italiano Epthatlon e indoor Penthatlon Francesco Bruni, per il quale la società rossoblu ovviamente farà il tifo.
PREMI Ai vincitori del Gran Premio dell’Adriatico i piatti in maiolica realizzati dai noti artisti piceni Cinzia e Luciano Cordivani.
In previsione di risultati di alto livello e di numerosi record, l’Atletica Torrione ha deciso di premiare anche le migliori prestazioni individuali, assegnando il 1° Memorial “Gabriele Marchei”, in onore dello sportivo scomparso l’anno passato. Gli atleti verranno premiati con maglie rappresentative del Gran Premio dell’Adriatico e una bottiglia dei vini piceni.
La squadra che otterrà il miglior punteggio invece, dato dalla somma del settore maschile e femminile, si aggiudicherà il 5° Trofeo “Giovanni Monti“, in memoria dell’ex giudice di gara.
CONVEGNO Sabato sera, dopo le gare, si terrà il convegno “Sport per Over 50”, un tema di grande attualità e interesse per coloro che decidono di proseguire o dedicarsi all’attività agonistica dopo i 50 anni, al quale interverranno, tra gli altri, l’assessore provinciale allo Sport Nino Capriotti, il cardiologo ed esperto in fisiopatologia dottor Mattia Troiani, il professor Angelo Angeletti, tecnico e responsabile mezzofondo della Fidal Marche.
A seguire, in collaborazione con il Comune di Castel di Lama, una degustazione di vini e prodotti tipici locali.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 520 volte, 1 oggi)