SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Come è possibile mettere in atto una iniziativa così importante che va a incidere nei sistemi di vita di tutti i cittadini e delle migliaia di turisti in arrivo, senza nessun confronto con le forze politiche e con la città?». In merito ai nuovi parcheggi a pagamento sul lungomare, non si placa la polemica del consigliere di Alleanza Nazionale Pasqualino Piunti.
«Un blitz, quello attuato dall’attuale amministrazione, che proprio per la mancata concertazione e approfondimento, produrrà inevitabili disagi dei quali dovrà prendersi tutte le responsabilità; noi ci siamo sgolati nel richiedere degli incontri con i comitati di quartiere. Ora – dice Piunti – aspettiamo per la prossima settimana la convocazione dell’assemblea pubblica da noi richiesta e verbalmente accolta dal presidente del Consiglio Giulietta Capriotti».
L’ex vicesindaco prevede caos estremo nelle vie adiacenti al lungomare, a causa della caccia al parcheggio gratuito.
«Dopo tutto lo aveva anticipato l’assessore al turismo che San Benedetto deve diventare la spiaggia dei Vip. Questo è il primo passo? – domanda Piunti – Noi riteniamo che il vero Vip sia il cittadino che continua a subire sulla sua pelle decisioni che non lo coinvolgono».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 934 volte, 1 oggi)