SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Serviva una vittoria, con qualsiasi punteggio, alla Tecno Riviera delle Palme C/5 per ribaltare la sconfitta di misura maturata in quel di Monte Urano e i sambenedettesi son riusciti nell’impresa, vincendo il match di ritorno per 4-3, in una gara dalle mille emozioni e non senza patemi, specialmente sul finire.
Di fronte al pubblico delle grandi occasioni (da tempo non si vedeva al PalaSpeca una così folta presenza di sostenitori) Grossi &. C hanno tenuto per gran parte del match le redini dell’incontro e alla fine, con merito, hanno raggiunto l’obiettivo della finalissima dove incontreranno il Futsal Porto San Giorgio. Ma andiamo con ordine.
L’inizio della gara era tutto a favore dei rossoblu che prima sfioravano il vantaggio con Paci e poi lo concretizzavano con Leonardo Grossi. Pochi istanti dopo arrivava il raddoppio, ad opera del funambolico Mastrantonio il quale, purtroppo, nell’occasione si infortunava. Allo scadere della prima frazione di gioco il Real Monturano accorciava le distanze grazie ad un errato disimpegno della retroguardia rivierasca.
LA RIPRESA Nella seconda frazione di gioco gli ospiti cercavano il pareggio, che sarebbe equivalso al passaggio del turno, ma la Tecno reggeva bene e si rendeva pericolosa in diverse occasione. Era il preludio alla terza rete, che portava la firma di Bellavia, che trafiggeva l’estremo difensore monturanese dalla trequarti con un bolide che s’infilava sotto il sette.
La reazione del Real non si faceva attendere e, con un tiro destinato sul fondo ma deviato sfortunatamente dallo stesso Bellavia, gli ospiti accorciavano di nuovo le distanze. Ma ci pensava l’imprendibile Candellori a ristabilire le distanze, a coronamento di una prestazione impeccabile. Era poi Di Battista a sfiorare la quinta rete, ottimamente servito dal rientrante Arcangelo Grossi. Il forcing del Monturano faceva si che Melchionna & C. accorciassero di nuovo le distanze, ancora con un tiro dalla trequarti che subiva ben due deviazioni, spiazzando l’incolpevole Errera.
Ma alla fine, pur soffrendo, i ragazzi di mister Canducci riuscivano a portare a casa una meritata vittoria.
IN FINALE ANCHE PORTO SAN GIORGIO L’avversario, a sorpresa, sarà il Futsal, che ha liquidato una Bocastrum United dai più accreditata come possibile finalista. Un passaggio del turno costruito sicuramente in casa e difeso con i denti a Castorano dove i ragazzi del presidente Cifani hanno saputo regger l’urto dei padroni di casa, limitando i danni. Soprattutto nella seconda frazione di gioco dove, avanti per 6-3, Balloni & C. hanno fallito diverse occasioni per archiviare la pratica per poi farsi infilare due volte dagli avanti del Futsal.
Per quanto riguarda la finale, da disputarsi in campo neutro, probabilmente verrà giocata nella giornata di sabato 19 maggio. Da definire ora e sede dell’incontro. La Tecno Riviera, nelle due gare di campionato, si è sempre imposta sui sangiorgesi, ma in un a sfida delicata come questa i precedenti non contano.
Sicure le assenze per squalifica, in casa rivierasca, di Bellavia e Grossi L. Ma l’ampia rosa sambenedettese dovrebbe essere in grado di colmare tali lacune.
PLAY OUT A nulla purtroppo è valso il pareggio dell’Eagles Pagliare sul campo della Torrese, che all’andata si era imposta sul campo degli aquilotti. Proprio in virtù del risultato della gara di andata, i ragazzi di mister Casalucci debbono salutare amaramente la Serie C2.
Purtroppo il Pagliare ha pagato una brutta partenza che ne ha condizionato negativamente il campionato. Segnali di ripresa si sono avuti nel girone di ritorno, ma troppo tardi per evitare gli spareggi salvezza. Non resta che augurare una pronta risalita ad una formazione che, dopo la retrocessione dello scorso anno, deve assaporare un ulteriore boccone amaro.
Serie C2, girone C – Play-off
Riviera delle Palme-Real Monturano 4-3 (andata 4-5)
Bocastrum United-Futsal Porto San Giorgio 6-5 (andata 4-7)
Spareggio promozione: Riviera delle Palme-Futsal Porto San Giorgio
Serie C2, girone C – Play-out
Torrese – Eagles Pagliare 2-2 (andata 6-4)
San Crispino-Sant’Elpidio a Mare 6-5 (andata 4-4)
Spareggio salvezza: Torrese-San Crispino

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.060 volte, 1 oggi)