SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Stiamo cercando di amplificare una serie di eventi che rappresentano momenti di unione per la collettività, dopo varie ricorrenze come la giornata della memoria, quella del ricordo, il 25 aprile e il recente Euroday, il 19 maggio vogliamo celebrare l’anniversario dei settanta anni dalla morte del grande scrittore, studioso e uomo politico italiano Antonio Gramsci». Questo ha detto il sindaco Giovanni Gaspari per presentare la giornata “Fortuna e attualità di Antonio Gramsci”.

All’incontro hanno preso parte anche l’assessore alla Cultura Margherita Sorge e Rodolfo Dini, responsabile del “Pianeta Musica” della Biblioteca comunale, ed ex direttore regionale dell’Istituto Gramsci delle Marche, con la cui collaborazione è stata organizzata la giornata.

«Con questo evento ci rivolgiamo a tutta la cittadinanza – ha continuato l’assessore Sorge – perché vogliamo utilizzare il patrimonio storico affinché la memoria di personaggi importanti come Antonio Gramsci non venga offuscata dai ritmi di una società, che sembra vivere solo il tempo reale».

Rodolfo Dini ha inoltre sottolineato come l’obiettivo sia quello di contribuire alla conoscenza del pensiero di Gramsci. «La lezione umana di Gramsci – ha proseguito Dini – è un punto di riferimento importante, si tratta di un padre della patria, un personaggio classico, ma il suo pensiero è ancora molto attuale».

L’appuntamento è per le 9,30 all’Auditorium della Biblioteca con la partecipazione di alcune classi delle scuole secondarie della città. Interverranno all’incontro Maria Letizia Perri dell’Istituto Gramsci delle Marche – Università di Macerata, Giorgio Baratta, che presenterà la video intervista Il nostro Gramsci. Incontro con Eric Hobsbawm, Francesco Giasi della Fondazione Istituto Gramsci e Giancarlo Schirru dell’Università di Cassino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 423 volte, 1 oggi)