MONTEPRANDONE – Il presidente dell’Istituto Italiano di Medicina Sociale, ministro per la Famiglia, Antonio Guidi, ha incontrato i rappresentanti dell’Istituto per lo Sviluppo Tecnologico e la Ricerca Applicata, Asteria, con lo scopo di creare le basi per una promettente collaborazione fra i due enti. Guidi è a capo di un istituto che essenzialmente concorre alla realizzazione di un sistema di prevenzione e protezione della salute dei lavoratori sui luoghi di lavoro e fra i compiti di Asteria, c’è anche quello di studiare i problemi medico-sociali del lavoro umano che riguardano la salute, la prevenzione e la sicurezza lavorativa.
«Sono molto felice di poter iniziare questo lavoro in sinergia con Asteria – ha commentato il presidente Guidi – proprio perchè è giunto il momento di introdurre una maggiore valenza etica all’interno delle piccole e medie imprese. Il nostro istituto sta cercando di introdurre questo valore anche nella società, per esempio con la costruzione di un piano stradale etico a favore di tutti e non solo per i disabili. Nel futuro vedo un buon accordo con Asteria da proporre ovviamente al cda del mio Istituto, collegato ad un accordo di programma da modulare dal punto di vista economico».
Soddisfatto anche il presidente di Asteria, Dante Bartolomei:«Questo connubio rappresenta un’opportunità da sfruttare al meglio, coinvolgendo anche altri Istituti universitari. Avere questo aiuto è molto importante per sostenere ogni intervento possibile».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 419 volte, 1 oggi)