Sono ormai completati i lavori di ripascimento delle scogliere a sud del porto di San Benedetto, grazie alla clemenza del tempo, ma anche e soprattutto all’impegno profuso da tutti i protagonisti, che avevano come unico scopo quello di presentare ai turisti ed ai bagnanti una spiaggia del tutto pronta per la stagione che sta per iniziare.
La Fiba Confesercenti vuole ringraziare tutti i protagonisti di questa impresa:
la ditta vincitrice dell’appalto, gli ingegneri della Regione Marche Vincenzo Marzialetti e Paolo Petraccini e del Comune Nicola Antonini. I lavori, tuttora in corso, tendono anche ad ampliare la base delle scogliere soffolte in modo da unirle sott’acqua per evitare la fuga del materiale sabbioso verso il largo, condizione costante che rappresentava la principale causa delle riduzione del litorale e sabbioso.
In particolare questo lavoro, collegando il sistema di difesa tra l’ultima barriera soffolta verso sud e la prima emersa, ha rinforzato la difesa di quel tratto di costa, colmando anche una grossa e profonda buca che s’era formata a causa della fuga del materiale sabbioso. Si è così risolto, in modo brillante, del tutto innovativo ed in maniera strutturale, un problema tecnico che si presentava piuttosto difficile.
La Fiba Confesercenti, nell’occasione, sollecita anche la Regione a:
• completare i lavori ancora da fare, subito dopo l’estate: il ripascimento con sabbia dell’escavo del porto (solo nel caso si tratti di sabbia idonea) o con l’utilizzo di sabbie con caratteristiche compatibili con quelle esistenti;
• a completare il lavoro di riallineamento delle scogliere di Porto d’Ascoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 393 volte, 1 oggi)