Si è costituito a Roma alla presenza del ministro per il Commercio Internazionale, Emma Bonino, il tavolo strategico nazionale per l’internazionalizzazione tra Governo e Regioni. All’appuntamento ha partecipato il vice presidente della Regione Marche, Luciano Agostini, in qualità di coordinatore nazionale delle Regioni italiane nel settore dell’internazionalizzazione e promozione all’estero. Erano presenti anche i massimi vertici nazionali del Ministero del Commercio Internazionale, del Ministero degli esteri, dell’ICE – Istituto Commercio Estero e delle Regioni.
E’ stato il vice presidente Agostini ad illustrare la posizione delle Regioni italiane nel quadro di una ritrovata capacità tra Governo nazionale e Amministrazioni regionali di condividere analoghi obiettivi in un settore strategico come quello dell’export che, oggi più che mai, rappresenta la principale fonte di crescita economica del paese.
“E’ necessario – ha più volte sottolineato Agostini nel corso del suo intervento – fare sistema. Occorre aumentare la complementarietà degli interventi, condividendo nel prossimo triennio linee guida comuni che definiscano una strategia geografica, una strategia di settore, una strategia operativa”.
Agostini ha più volte fatto riferimento alle Marche come esperienza significativa che ha prodotto risultati importanti nell’ultimo periodo (come dimostrato dal +21% nelle esportazioni riscontrato tra il 2005 e il 2006), “frutto – ha affermato il vice presidente della Regione – di un forte e intelligente gioco di squadra che ha consentito alla nostra economia di crescere, di espandersi sui nuovi mercati e di consolidarsi, come realtà leader del made in Italy, in alcuni settori quali il calzaturiero, il mobile, la meccanica, l’agroalimentare, e di proporsi all’attenzione in settori nuovi e di sicuro rilievo nel futuro, come ad esempio la nautica”.
Parole di apprezzamento da parte del ministro Bonino per le proposte avanzate dal vice presidente Agostini a nome delle Regioni italiane e riassunte in un documento consegnato nel corso dell’incontro. Nel testo sono sintetizzate in nove punti le posizioni delle Regioni italiane in materia; indirizzi che per Agostini contribuiranno ad elevare la qualità complessiva delle azioni di sviluppo e di promozione dell’intero sistema, che vedono nelle Marche una delle Regioni leader a livello nazionale.
Al termine dell’incontro il ministro Bonino, su invito di Luciano Agostini, ha accettato di essere presente nelle Marche, il prossimo 26 giugno, al convegno che la Regione intende organizzare sui temi dell’internazionalizzazione e che vedrà i principali soggetti e operatori del settore confrontarsi sulle linee strategiche future.
Sempre in tema di promozione del “made in italy”, il vice presidente Agostini, ha partecipato ieri pomeriggio a un altro incontro a Palazzo Chigi, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Anche in questa occasione è spettato alla Regione Marche rappresentare le altre Regioni italiane in questo specifico settore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 372 volte, 1 oggi)