SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Samb e amministrazione comunale, ennesimo capitolo. I fratelli Tormenti, dopo l’incontro saltato ieri, in mattinata sono stati ricevuti dal sindaco Giovanni Gaspari.
Come noto le parti stanno discutendo da tempo della messa a norma dello stadio Riviera delle Palme e del centro sportivo. In proposito il presidente rossoblu Gianni Tormenti ha detto: «Ci incontreremo di nuovo la prossima settimana. Si stanno facendo dei passi in avanti in merito alle questioni che ci stanno a cuore e speriamo davvero che entro la fine di maggio si possa firmare un protocollo d’intesa. L’amministrazione ad ogni modo sta dimostrando tutta la sua disponibilità, anche perché, per quello che riguarda il centro sportivo per esempio, la sua creazione sarebbe importante non solo per la Sambenedettese, ma per tutto lo sport cittadino e della Riviera delle Palme. La nostra società non avrebbe un diritto esclusivo su tale struttura, ma potrebbero uscufruirne anche altre realtà. Insomma: sarebbe un vantaggio per tutti».
E a proposito di futuro la famiglia Tormenti dalla prossima settimana è attesa da un autentico tour de force. «Prima dovremo discutere le conferme di Molinari e Pavone, per i quali non credo ci saranno problemi, poi passeremo ad analizzare la posizione di mister Ugolotti e successivamente quelle dei giocatori».
L’imperativo, al solito, è quello di dare la precedenza alle esigenze di bilancio.
«Quest’anno è andata bene dal punto di vista prettamente sportivo, ma abbiamo comunque chiuso il bilancio con un passivo piuttosto pesante. La C purtroppo costa. Proprio per questo motivo non prometteremo a nessuno, dai dirigenti ai giocatori, più di quello che potremo dare».
«Sta volgendo al termine un’avventura molto positiva – conclude Tormenti – a breve ne inizierà un’altra. Ci aspetta un duro lavoro, quasi sicuro che incominceremo a riposarci un po’ solo quando la squadra partirà per il ritiro».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 697 volte, 1 oggi)