SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Stadio Riviera delle Palme e centro sportivo, nessuna novità. L’incontro, il secondo nello spazio di sole 48 ore, tra la famiglia Tormenti e il sindaco Giovanni Gaspari, è saltato. Colpa degli impegni del primo cittadino, tenuto occupato dai vongolari, che protestano per la vicenda del Parco Marino del Piceno.
I proprietari della Samb si augurano che ci si possa riaggiornare a giovedì. E’ il responsabile marketing rossoblu Marcello Tormenti a spiegare: «Siamo in attesa di concordare un altro appuntamento. Speriamo al più presto, anche perché i tempi sono stretti: per firmare un protocollo d’intesa abbiamo sì e no una ventina di giorni. Confidiamo nella collaborazione dell’amministrazione comunale, in quanto, lo abbiamo già rimarcato, qualora non constateremo la partecipazione di tutti il programma per la prossima stagione sportiva sarà più contenuto. Faremo insomma quello che potremo fare. Ma abbiamo fiducia nell’aiuto del Comune: teniamo molto al progetto Samb».
BORSINO Seduta mattutina per la Samb, che ha sudato al campo Ciarrocchi di Porto d’Ascoli. Una sola novità rispetto alla ripresa, con Fanelli tornato a lavorare a pieno regime. Out invece – nessuno di loro sarà della partita con il Gallipoli – i vari Tinazzi, Visone, Landaida e Varriale.
Ancora assente il portiere Consigli, a Coverciano per lo stage con la Nazionale Under 21 di mister Casiraghi. A parte infine gli acciaccati Grillo e Forò.
Domani, giovedì, la comitiva rossoblu si sposterà all’Ama Campus di Pagliare del Tronto, dove disputerà il consueto test in famiglia di metà settimana.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 586 volte, 1 oggi)