CUPRA MARITTIMA – La Fiera del Tempo Libero, a Bolzano, ha visto la presenza di operatori turistici della Riviera delle Palme.
«La Fiera non è stata solo un’occasione per creare nuovi contatti con le strutture turistiche presenti – commenta Aureliano Mascaretti dell’Associazione Cuprense Operatori Turistici (ACOT) – ma anche e soprattutto per promuovere il territorio cuprense e con esso la Riviera delle Palme».

La trasferta bolzanina è stata utile a Mascaretti per testare il polso del turismo italiano: «Se è vero che c’è una fascia di famiglie che tende a risparmiare, è anche vero che molti sono disposti a spendere il giusto purchè il prezzo sia giustificato dal servizio offerto, dalla cortesia degli operatori e dalla posizione della struttura turistica. La qualità è un marchio che non deve essere dimenticato, come non bisogna trascurare il fatto che il turismo è in continua evoluzione e che l’operatore deve essere attento ai cambiamenti ed alle esigenze della clientela. Anche se questo significa investire di tasca propria sulla struttura per migliorare la propria immagine».

In merito all’auspicabile collaborazione tra gli operatori turistici della Riviera delle Palme, Mascaretti conclude ricordando che la vicinanza con Grottammare e San Benedetto del Tronto non può certo essere trascurata, bensì valorizzata e utilizzata come punto di forza.
Alla Fiera del tempo libero erano presenti anche Andrea Perugini (responsabile turismo Assoalbergatori), Umberto Scartozzi (Presidente degli Operatori Turistici Grottammare) e Daniele Gatti (Vice Presidente Confcommercio di Fermo).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 699 volte, 1 oggi)