MONTEPRANDONE – Centoventitré atleti iscritti e quattordici società partecipanti. Sono i numeri della tredicesima edizione del Trofeo Città di Monteprandone, nonchè secondo Trofeo ZincIndustria, la manifestazione ciclistica che domenica 6 maggio ha attraversato le strade della città di San Giacomo.
Nonostante condizioni meteorologiche non propriamente favorevoli, la gara, organizzata dalla Cas Riviera delle Palme di Mariano Vesperini e riservata alla categoria Giovanissimi, ha divertito gli appassionati del genere.
Ai nastri di partenza, come detto, ben quattordici club, dei quali uno romano (Capobianchi Moto Cicli Sport) e uno abruzzese (la Koala Racing di Teramo). Le restanti società erano tutte marchigiane, comprese il Pedale Rossoblu di San Benedetto e la Perla dell’Adriatico di Grottammare, che è arrivata prima. Settimo posto invece per il sodalizio rossoblu.
Nota di merito pure per il Circolo dei Senza Testa di Osimo, che è sceso a Monteprandone con il maggior numero di corridori, ben 21.
In gara i giovani corridoni dalla prima elementare (G1) alla prima media (G6) delle categorie maschili e femminili.
Nelle femmine segnaliamo il primo posto di Celeste Mozzoni (G5) e il secondo di Laura Angelici (G4), atlete della Perla dell’Adriatico. Sempre per la società di Grottammare si sono distinti Andrea Troiani, secondo per la categoria Giovanissimi G4; Lorenzo Carboni e Alfonso Ceci, rispettivamente primo e secondo nella G2. Infine un secondo posto per il G3 Pietro Angelici.
Nota di merito anche per Cristian Marinucci del Pedale Rossoblu, primo per la categoria G1.
Alle premiazioni hanno partecipato il vicesindaco del Comune di Monteprandone Adriano Bordoni, l’assessore allo Sport Sergio Loggi e il presidente Provinciale Coni Aldo Sabatucci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.715 volte, 1 oggi)