SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Mio padre ha sempre fatto le cose per bene, con passione e meticolosità. Dedicargli un torneo mi sembrava il minimo. Un atto di riconoscenza per un uomo che ha dato tanto al calcio della Riviera delle Palme».
Così Walter Amante, presidente del Porto d’Ascoli Calcio, nonché figlio di Alessandro, indimenticato patron della società biancoceleste, in vista del torneo giovanile, riservato alla categoria Juniores, che si svolgerà dal 12 al 13 maggio al campo Ciarrocchi.
Parteciperanno al “1° Memorial Alessandro Amante” le formazioni di Samb, Porto d’Ascoli, Mosciano e Gubbio. Si comincerà venerdì prossimo, alle ore 15, con il derby tra i padroni di casa e la Berretti di Daniele Catto. A seguire, alle 17, Mosciano-Gubbio.
Il giorno successivo le due finali, con annesse premiazione e merenda. La dirigenza biancoceleste si sta attivando per fare intervenire l’ex allenatore dell’Inter, dell’Ancona e della Lucchese – solo per citare le sue ultime squadre – Gigi Simoni e l’ex bandiera del Napoli Salvatore Bagni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 472 volte, 1 oggi)