SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’impegno comune nella sicurezza dei luoghi di lavoro: non poteva essere più attuale il tema del raduno nazionale 2007 dell’Unione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro, che si svolgerà il 12 e il 13 maggio nella nostra città. Nella seconda giornata, dopo la Messa presso la Cattedrale della Madonna della Marina, partirà un corteo destinato all’inizio del molo nord del porto, dove sarà inaugurata una targa commemorativa per tutti gli sfortunati lavoratori che hanno perso la vita nello svolgere le loro mansioni. «Il pensiero non può non andare ai marinai periti nelle due tragedie che hanno colpito San Benedetto nel 2006», afferma il presidente nazionale dell’Unmil Vincenzo Tassoni riferendosi ai naufragi del Vito Padre e del Rita Evelin.

«La sicurezza sul lavoro deve essere ai primi posti dell’agenda dei politici, degli imprenditori, dei sindacati e della stampa», afferma l’assessore Loredana Emili.
Sabato 12, presso l’auditorium comunale, si terrà un convegno a cui parteciperanno personalità politiche di Regione, Provincia e Comune, dirigenti sindacali, rappresentanti dell’Inail, dell’Ispettorato del Lavoro e delle Forze dell’Ordine. Oltre alla sicurezza sui luoghi di lavoro, si parlerà anche di turismo salutare e di contatto con la natura per le categorie di disabili.
L’Unmil ha infatti avviato una positiva esperienza a Monte Fanum, sui monti della Laga, con la creazione di un centro benessere per anziani e disabili dove si sperimenta – con ottimi risultati – l’ippoterapia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 655 volte, 1 oggi)