MARTINSICURO – Tanti gli appuntamenti per conoscere liste e candidati alle elezioni amministrative. Tra cene e incontri in piazza, tra un discorso e una dichiarazione, le aspettative per le prossime elezioni fanno già salire la tensione. E’ successo così che giovedì sera, durante la presentazione della lista “Democrazia Cristiana per le autonomie” di Angelo Moscardelli, tra un discorso e l’altro sono sorte delle incomprensioni tra alcuni commensali e il candidato di lista Paolo Di Bonaventura. La discussione si è fatta sempre più accesa, al punto che ne è scaturita una rissa, e Di Bonaventura si è preso una bottigliata in testa da una mano sconosciuta, rimasta nascosta dalla confusione. È seguito l’arrivo dell’ambulanza e il trasporto al pronto soccorso, dove il candidato ha riportato quattro punti di sutura.

Il candidato sindaco Moscardelli ha subito preso le distanze dall’episodio, e in una nota immediatamente diffusa il giorno dopo, ha condannato l’accaduto e ribadito l’assoluto rifiuto di atteggiamenti violenti all’interno della compagine del suo partito.

A parte lo spiacevole episodio che ha tenuto banco nella cittadina truentina, durante il fine settimana a Martinsicuro si sono avuti numerosi incontri anche da parte degli altri candidati sindaci: venerdì sera Paolo Camaioni, di “Cittattiva” ha incontrato i cittadini presso il Park Hotel, mentre Ignazio Caputi di “Unione Democratica per Martinsicuro e Villa Rosa” ha allestito un gazebo informativo nella giornata di sabato presso l’Area Verde di Villa Rosa in via Filzi, e domenica mattina in Piazza Cavour a Martinsicuro. Mauro Paci di “Il tuo domani” invece, ha organizzato sabato sera un incontro di presentazione della lista presso il Park Hotel di Villa Rosa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 824 volte, 1 oggi)