SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La SBT F.C. ha vinto ancora una volta il campionato di serie D calcio a 5 e torna meritatamente in C2.
Il successo maturato sabato 5 maggio contro la Spes Valdaso (6-0) ha permesso ai rossoblu di staccare di tre lunghezze la Libertà di Movimento, diretta antagonista per la promozione e festeggiare così il salto di categoria. Un vero record se si pensa che in tre partecipazioni la società ha vinto per ben due volte il campionato di serie D.
Dopo le prime otto partite la SBT sembrava essere relegata al ruolo di comprimaria. Invece in dicembre la società, dopo aver ricostruito lo staff tecnico vincente del campionato 2003-2004, ha inanellato 36 punti in 14 partite con 11 vittorie e 3 pareggi. Un recupero straordinario quello messo in atto dagli uomini di Mascitti.
La lotta serrata sino alla fine con Martin C5 e Libertà di Movimento è stata equilibrata e onore va reso anche ai vinti. Tuttavia la migliore impostazione tattica, la tecnica di alcuni elementi, hanno premiato i più forti.
È stata la vittoria di mister Salvatore Mascitti, che a dicembre ha intrapreso una sfida nella quale credevano in pochi. Un grande allenatore, invidiato, discusso, ma capace di vincere, anzi di stravincere, e di farlo con il gioco sempre come filo conduttore. Forte nel gestire un gruppo di tanti ragazzi, forte delle proprie idee e tecnicamente preparato.
Ma è stata la vittoria dei giocatori. Perché in campo ci vanno loro. E quindi merito alla vecchia guardia, guidata da Francesco Palestini, giocatore di altre categorie. Merito ai nuovi acquisti, tra cui i fratelli Pignati e Willy Novelli, decisivi per compiere il salto di qualità.
Da lodare pure i portieri Giacomo Capace, Lallo Civardi e Massimo Marcantoni, degni di un ruolo da protagonisti in serie B. Merito infine sll’intero gruppo che ha compiuto un percorso di successi e sacrifici sportivi guidati dalla passione e dalla tenacia che a certi livelli sono un esempio per tutti gli appassionati.
Ma è anche la vittoria dell’intero staff tecnico, tra cui il preparatore atletico dottor Riccardo Spurio e lo studio medico e di fisioterapia del dottor Paolo Ceroni e del Presidente onorario Abramo Di Concetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.170 volte, 1 oggi)