ANCONA: Zomer, Masiero, Mammarella, Andreson, Specchia, Langella, Teodorani, D’Aniello, Nassi, Rizzato, Docente. A disposizione: Fareli, Abbate, Fogacci, Borgese, Ceccobelli, Diomedi, Staffolani. Allenatore Monaco.

SAMB: Consigli, Tinazzi, Grillo, Diagouraga, Esposito, Landaida, Olivieri, Loviso, Morante, Giorgino, Fanelli. A disposizione: Chessari, Zammuto, Iovine, Della Rocca, Tripoli, Simonetta, Fragiello. Allenatore Ugolotti.

ARBITRO: Luigi Nasca di Bari (assistenti Marinella Caisutti di Udine e Antonio Rossetti di Finale Emilia)

NOTE: cielo nuvoloso, temperatura 18° C, prato in ottime condizioni. I tifosi di casa continuano nello sciopero, curva nord semideserta. Oltre mille i tifosi giunti da San Benedetto. Ancona in tenuta integralmente rossa, Samb con maglia grigia, pantaloncini blu e calzettoni rossi e blu. In tribuna presente una delegazione del Comune di San Benedetto, in compagnia del sindaco di Ancona Sturani: il sindaco Giovanni Gaspari, l’assessore all’Ambiente Paolo Canducci, l’assessore allo Sport Eldo Fanini.

PRIMO TEMPO

5′ Grande occasione per Docente, lanciato in profondità: prova a superare Consigli con un pallonetto, ma, da posizione angolata, la palla termina altissima.

9′ Ancora una buona occasione per Docente: tiro dal limite di prima intenzone di Rizzato, la palla carambola sui piedi di Docente che, solo, in area, prova la rovesciata acrobatica, ma la conclusione è centrale e Consigli non ha problemi.

DISPOSIZIONE IN CAMPO: Samb con il 5-3-2: Grillo esterno sinistro più offensivo, Loviso a centrocampo, Fanelli sul centro-sinistra e Giorgino sul centro-destra, Olivieri in appoggio a Morante. Ancona con il 4-4-2, con Teodorani e Rizzato esterni di centrocampo.

13′ Altra incredibile opportunità per l’Ancona, molto più convinta: Rizzato supera agevolmente Tinazzi sulla fascia, percussione verso il centro e assist d’oro per Nassi, che tenta di alzare la palla oltre Consigli in uscita, e invece la palla termina a lato, a fil di palo.

STRISCIONI: deserta la curva dei tifosi di casa, si contano soltanto pochissimi striscioni dei tiosi di casa, nel settore distinti: “Ancona club Castelfidardo” e “Club Forza Ancona”

22′ Ancona in vantaggio con gol dell’ex Docente, che raccoglie una conclusione smorzata e conclude di prima intenzione con un potente tiro di destro, che supera l’incolpevole Consigli. 1-0. In quel momento la Samb era momentaneamente in dieci per un infortunio di Diagouraga.

25′ Ammonito Landaida per un intervento su Docente.

28′ Ancora un batti e ribatti in area rossoblu a seguito di una punizione calciata da D’Aniello: Nassi calcia di destro, la palla sfiora il palo con Consigli immobile. Samb fino ad ora inguardabile, forse troppo sperimentale, come e peggio di quel che è accaduto a Martina.

30′ Ripetuti e vergognosi insulti di stampo razzista nei confronti di Diagouraga da parte della tribuna coperta, occupata dai tifosi “vip” dell’Ancona.

31′ Diagouraga la fa grossa: si addormenta in area – come al suo solito… – e lascia che Docente gli sfili il pallone in piena area di rigore: l’ex rossoblu, pur da posizione angolata, scaglia un tiro di destro che si stampa sulla base della traversa e termina in rete. 2-0

35′ Ammonito Grillo per fallo su Teodorani.

36′ Samb senza nerbo, con troppi giocatori messi in campo solo a titolo sperimentale (Fanelli, Diagouraga, Esposito), e altri lasciati in panchina nonostante il buon rendimento fin qui offerto (Iovine, Zammuto, Simonetta rispetto all’ultima partita casalinga).

40′ Espulso Simonetta: contatto davanti alla panchina della Samb, l’attaccante esce dall’area delimitata, l’arbitro lo ammonisce subito. Espulsione che sembra eccessiva, in considerazione anche con quello che era avvenuto due minuti prima (D’aniello che dà una manata in faccia a Loviso, senza sanzione).

41′ Ammonito Specchia dell’Ancona.

43′ Gesto di stizza di Olivieri che calcia la palla contro un pannello pubblicitario: l’arbitro, che sembra aver perso il controllo della partita, lo ammonisce…

45′ Samb messa malissimo in campo, squilibrata: Tinazzi lascia campo libero a Rizzato che serve un pallone d’oro a Docente il quale, a porta vuota, spara incredibilmente a lato.

3 minuti di recupero.

La Samb più brutta dell’anno, sconclusionata in campo, svogliata, superata in ogni zona del campo dall’Ancona. Ugolotti, come a Martina, ha mandato in campo una squadra che non è la migliore possibile e questa, purtroppo, è una colpa alla quale cercare di rimediare immediatamente nella ripresa. La partita poteva finire, in questo primo tempo, già 4-0.

SECONDO TEMPO

1′ Doppio cambio nella Samb: fuori Esposito e Fanelli, dentro Tripoli e Della Rocca. Intanto fa capolino anche il sole.

4′ La Samb parte molto più aggressiva rispetto al primo tempo: cross di Della Rocca per Morante, palla leggermente alta con l’attaccante che sfiora soltanto il pallone. Samb con il 4-2-3-1, trio in appoggio a Morante formato, da sinistra, da destra, da Tripoli, Olivieri e Della Rocca.

7′ Grillo lascia a Teodorani tutto il tempo per crossare: imbeccata perfetta per Anderson che da centro area incorna, la palla esce di pochissimo.

15′ Primo corner della partita, a favore della Samb.

18′ Primo cambio anche nell’Ancona: esce Nassi, al suo posto Staffolani.

22′ Loviso perde palla, Docente serve Rizzato sulla sinistra, rasoterra che Consigli devia in angolo (il primo per l’Ancona).

25′ Mischia in area dell’Ancona, ma la Samb non conclude nulla.

27′ Esce Olivieri, entra Fragiello.

30′ Esce Specchia, entra Fogacci.

33′ Esce l’ex Teodorani, applauditissimo dal pubblico di casa, esce Borgese.

38′ Ancora Docente pericoloso, ma il suo tiro acrobatico, a seguito di un calcio d’angolo, non impensierisce Consigli.

44′ Docente non colpisce di testa su un preciso cross di Rizzato.

45′ La Samb non ne ha più: Rizzato, lasciato libero sulla destra, calibra un cross perfetto per Docente, che incorna a porta vuota. 3-0. Da notare che da alcuni minuti la Samb giocava in dieci, per l’uscita dal campo di Tinazzi, infortunato. Il gol è nato, infatti, da un “buco” sulla fascia destra, dove Rizzato era libero.

4 minuti di recupero. Nel finale momenti di tensione in tribuna, con il presidente Tormenti oggetto di scherno da parte dei tifosi dorici, esce dallo stadio scortato. E fa il segno “quattro” con le dita, a ricordare il 4-0 dell’andata.

Triplice fischio dell’arbitro Nasca: Samb sconfitta meritatamente dall’Ancona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.488 volte, 1 oggi)