Monsampolo-Real Centobuchi 1-0
MONSAMPOLO: Vitelli, Narcisi, Capecci, Pallottini, Vagnoni, Troiani (72′ Marcozzi), Mattioli, Traini, Ramoni (65′ Ciccarelli), Moretti ( 61′ Luzi), Di Pasquantonio. Amatucci, Valeri, Tassi, Massacci, Marinucci. Allenatore: Tassi.
REAL CENTOBUCHI: Vagnoni, Capriotti, Giangrossi, Ippoliti, Traini, Almonti, Pelliccioni (58′ Borraccini), Carlini (58′ Mandozzi M.), Amatucci, Baldassari, Mozzoni. Pezzoli, Gabrielli, De Angelis, Di Michele. All. Di Michele
Reti: 59′ Mattioli rig.
Arbitro: Pieroni di Macerata.
MONSAMPOLO DEL TRONTO – Vince il Monsampolo che viene promosso in Prima Categoria. La gara contro il Real Centobuchi, non propriamente esaltante dal punto di vista tecnico, ha visto fronteggiarsi due formazioni arrivate al limite delle proprie possibilità.
La prima frazione di gioco non offre grossi spunti di cronaca: la prima vera occasione si registra intorno al 10′ quando Di Pasquantonio dal limite dell’area tenta la conclusione acrobatica che però va a stamparsi sul palo. Gli ospiti cercano di imbastire trame offensive interessanti ma in diverse occasioni sbagliano in fase di costruzione.
Ne consegue che le altre occasioni del primo tempo sono tutte a favore dei padroni di casa con Ramoni al 20′ che da distanza ravvicinata si vede respingere la sua conclusione da Vagnoni; alla mezz’ora è invece Moretti che fa partire un tiro pericoloso da venti metri che finisce all’esterno della rete. Poi ci prova anche Marinucci ma è bravo Vagnoni a deviare in angolo.
Nella ripresa sale in cattedra il direttore di gara che per una buona mezz’ora fischia a senso unico (a favore del Monsampolo) e al 59′ si inventa un calcio di rigore per un fallo commesso almeno un metro fuori dall’area di rigore; sul dischetto si porta Mattioli che infila Vagnoni.
In precedenza conclusione da posizione molto interessante di Amatucci di un soffio fuori dallo specchio della porta. Sempre il direttore di gara espelle la coppia d’attacco del Real; rosso prima per Mozzoni per aver detto qualcosa che non è piaciuto al fischietto maceratese e poi per Amatucci (secondo giallo) per un fallo che non meritava assolutamente la massima sanzione.
Il Real ha disputato comunque una gara alla pari ma rimane il rammarico di aver gettato al vento l’accesso ai play off che fino a cinque giornate fa sembrava cosa fatta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 246 volte, 1 oggi)