SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Destinata a laureandi e laureati in scienze motorie e a diplomati Isef, la Scuola Regionale dello sport in collaborazione con la facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Urbino e l’ufficio scolastico regionale, organizza un’importante opportunità formativa. Sette incontri per un totale di 26 ore, per preparare “consulenti” che possano collaborare già dal prossimo anno con le scuole Primarie nell’ambito dell’educazione motoria. Il corso inizierà lunedì prossimo – 7 maggio – presso l’aula magna dell’ Istituto Tecnico Commerciale “A. Capriotti” di via Sgattoni  e si svolgerà nelle date 7-8-14-15-21-22-28 maggio. Ai fini del rilascio dell’attestato finale, è consentita una sola assenza. Quaranta il numero massimo delle iscrizioni ricevibili presso la sede del Comitato Provinciale di Ascoli: info 0736.259289, fax 0736.255022 sito internet http://www.coniascoli.it/.

Di assoluto spessore i docenti: prof. Francesco Balducci (Università di Urbino), prof. Ermenegildo Baldini (uff. scolastico regionale), dott. Piero Benelli, i professori. Ario Federici, Guido Re e la prof.ssa Calavalle della facoltà di scienze motorie, il prof. Roberto Mancini (scuola dello sport), dott. Diego Unterhuber (responsabile C.I.P., comitato parolimpico) e la coordinatrice tecnica provinciale Roberta Regis.

A blocchi di quattro ore verranno affrontati tutti gli argomenti d’interesse per poi concludere con la valutazione: la scuola primaria nella riforma del Sistema Educativo Nazionale; la scuola primaria e la sua organizzazione; il P.O.F. e la programmazione educativo-didattica; il rapporto con gli alunni diversamente abili; le indicazioni nazionali dell’educazione motoria e sportiva nella scuola primaria; le competenze dell’educatore, saper comunicare, programmare, insegnare; programmazione didattica; dagli schemi motori di base al movimento strutturato; accrescimento corporeo tra i 6/11 anni: aspetti strutturali; dall’attività motoria al giocosport; ontogenesi della motricità; attività in ambiente naturale; incremento e stabilizzazione delle capacità di controllo e regolazione dei movimenti nelle fasi dello sviluppo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 263 volte, 1 oggi)