SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Erano in migliaia, per il tradizionale appuntamento della Festa dei Lavoratori, ad assistere al concerto di Al Bano Carrisi, il Primo Maggio, nel quartiere Agraria.

Un concerto che è stato, per Albano, anche l’occasione per lanciarsi in alcune invettiva anti-americane: «Quando l’Italia fu liberata dal nazi-fascismo, fu anche grazie agli Stati Uniti», ha dichiarato Al Bano dal palco, «ma noi venimmo aiutati dagli americani: ricordo ancora il grande aiuto che ci è stato dato con il Piano Marshall, che ha sfamato mezza Europa».

Diverso, invece, il giudizio di Al Bano sul comportamento della potenza statunitense in questo nuovo millennio: «Sono andati a far guerra dappertutto, ma in Iraq non danno da mangiare ai poveri iracheni, ma buttano giù soltanto bombe su bombe».

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.552 volte, 1 oggi)