GROTTAMMARE – La Perla dell’Adriatico è contraria alla commercializzazione dell’acqua dei Monti Sibillini: nel corso del consiglio comunale del 26 aprile tutti gli schieramenti politici hanno votato contro il progetto di imbottigliamento del Consorzio Idrico Intercomunale Piceno, che, il prossimo 3 maggio, discuterà della questione durante l’assemblea dei soci.
Il consiglio comunale ha accolto la proposta del sindaco di sconsigliare l’aumento di capitale, sempre del CIIP, mediante la cessione di tutte le azioni ai privati produttori di energia elettrica e la rinegoziazione delle royalty che gli stessi privati sborsano per poter usufruire delle condutture.

Nello stesso consiglio, maggioranza e opposizione hanno votato insieme all’unanimità anche altri provvedimenti. Anche Grottammare aderirà alla “Settimana mondiale per la sicurezza stradale” promossa dall’ACI e dalla “Fédération Internazionale dell’Automobile”.
Molti consiglieri sono intervenuti su questo argomento scottante.

Approvati in via definitiva e i progetti di lottizzazione dell’area appartenente alle ex Trafilerie Lisciani site in zona Ascolani e la variante della lottizzazione prevista per la zona sud dell’ex ferriera, la quale subirà delle modifiche progettuali mediante l’utilizzo di tecniche di bioarchitettura.

Diverse le opinioni sulle mozioni riguardanti il Piano di Spiaggia dove la minoranza si è astenuta. Il piano prevede lo spostamento a nord della concessione n° 47 (Pao) grazie al quale saranno recuperati ben 105 metri quadrati di superficie che si aggiungeranno a Piazza Kursaal.

Altro tema di scontro è stato l’aggiornamento del nuovo codice per la concessione di appalti pubblici riguardante la fornitura di beni e servizi. L’opposizione ha votato contro.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 447 volte, 1 oggi)